Enrico Strobino

Ricercatore negli ambiti dell'animazione e della didattica della musica, musicista e insegnante, è docente di Musica d'insieme alla Scuola di Animazione Musicale di Lecco e al Corso Quadriennale di Musicoterapia di Assisi. Ha collaborato come formatore con il Ministero della Pubblica Istruzione, con gli IRRE Piemonte, Lombardia, Toscana, Liguria e con la SIEM. E' coordinatore del Laboratorio Musicale di Biella Chiavazza. Fa parte della redazione della rivista on-line Musicheria. Bottega dell'educazione musicale, edita dal Centro Studi Musicali e Sociali M. Di Benedetto (www.csmdb.it/musicheria). E' autore di canzoni e di musiche per il teatro.

strobinoenrico@libero.it
enrico.strobino@csmdb.it

MUSICHE IN CANTIERE
Proposte per il laboratorio musicale

Centro Studi Musicali e Sociali Maurizio Di Benedetto
Franco Angeli – Milano 2001. £.26.000

Il laboratorio non è soltanto un luogo attrezzato per fare musica ma è un’idea che si identifica con spazi e tempi in cui la musica convive con le dimensioni del piacere, del gioco e del desiderio. E’ un contesto ecologico, in cui le dinamiche relazionali sono valori fondamentali; si fonda su una visione unitaria di corpo e mente, attivando percorsi ed esperienze di ricerca, accettando e valorizzando la compresenza di progetti e competenze.

La musica non esiste senza le musiche. Pensare l’animazione e l’educazione come esperienze attive, come campi sperimentali in cui si incrociano percorsi d’ascolto, esecutivi, analitici e compositivi, significa pensare la musica come un universo policentrico, ancorato a una molteplicità di culture e di itinerari possibili. Il lavoro quotidiano ha bisogno quindi anche di materiali: non ricette da eseguire acriticamente e impersonalmente ma proposte stimolanti, reinventabili, percorsi operativi elastici, aperti a molti usi, disponibili a riconversioni che tengano conto del proprio contesto e delle proprie finalità.

Questo libro si rivolge quindi a coloro che con la musica inseguono questi progetti: nella scuola di base e nei laboratori territoriali, nelle scuole popolari di musica e nel Conservatorio.

CITTA' POSSIBILI

Musiche, gesti, segni e oggetti dalle “Città invisibili” di Italo Calvino
Centro Studi Musicali e Sociali Maurizio Di Benedetto
Fuorithema, Bologna, 1996. £.38.000 (volume + CD)

Il libro (con CD allegato) documenta un viaggio fatto da insegnanti, ragazzi e ragazze di scuola media girovagando fra le Città Invisibili di Italo Calvino. Alcuni suoi paesaggi poetici si sono trasformati in altrettanti campi di ricerca, in campionario di stimoli, in raccolta di pre-testi per cercare, costruire, inventare…musiche, parole, gesti, segni e oggetti. Una piccola collezione di luoghi narrativi, esplorati, scomposti e ricomposti, cantati e suonati, assunti come scintille, come nuclei generativi di nuovi itinerari espressivi, interdisciplinari, multimediali.

Il volume è richiedibile all’indirizzo www.csmdb.it.

 

Franca Ferrari  Enrico Strobino (a cura di)
IMPAREROCK?

A scuola con la Popular Music
Ricordi, Milano, 1994 £. 30.000 (con cassetta allegata)

Se pensiamo alla scuola come a un luogo che riconosce e valorizza progetti, competenze, punti di vista, gusti e vissuti musicali quotidiani, assumendoli come base per il proprio intervento educativo, la Popular Music viene a costituire un importante ambito di lavoro per l’Educazione Musicale. Prendere coscienza delle proprie condotte musicali, appropriarsi più consapevolmente delle musiche amate, scoprirne i segreti, trasformarle in occasioni per raccontarsi, conoscersi, confrontarsi, farne punti di partenza verso paesaggi meno familiari: in questa direzione sounds vocali e strumentali, ritmi, riffs, i territori del blues e del videoclip sono soltanto alcune tappe di un viaggio che invita a rispondere alla cultura che ci circonda in modo attivo e partecipe, atteggiamento senza il quale non si può sperare in alcun cambiamento.

Il volume contiene contributi di Francesco Ronchetti, Enrico Strobino, Franca Ferrari, Maurizio Spaccazocchi, Maurizio Vitali, Daniele Albarello.


Enrico Strobino  Gianmaria Mello Rella
CANZONI MINIME

Pro Civitate Christiana, Assisi, 1994 (Fascicolo + cassetta)

Canzoni di terracotta, artigianali, ognuna delle quali contiene un piccolo pensiero. Una piccola scrittura che tenta comunque di schivare la banalità; minimi tentativi di giocare con l’arte costruendo piccoli giocattoli musicali; canzoni da usare come oggetti-stimolo o semplicemente come contorno, inseribili in più ampi menù.

Canzoni Minime si compone di un’audiocassetta e di un fascicolo allegato. In cassetta otto canzoni con le rispettive basi strumentali. IL fascicolo propone per ogni canzone, oltre alla partitura e al testo, un diario d’autore e una serie di appunti di viaggio.